Radio Blast: chi sono e cosa fanno?

La radio è uno strumento mediatico ancora in voga. Benché oggi giorno a farne da padrone sono internet e solo in parte la televisione, c’è chi è ancora appassionato del genere. Anche i Padri Spirituali lo sanno ed hanno deciso di fondare Radio Blast.

Radio Blast

Se in molti si chiedono cosa abbia di differente questo progetto radiofonico da la più celebre Radio Maria la risposta è semplice. Quel che cambia è una cosa sola: la religione. Radio Blast è un prodotto evangelista.

Ad idearla e a portarla avanti è un personaggio davvero sui generis. Stiamo parlando di Fratello Giuseppe, un energico profeta del nostro tempo che sta cercando di divulgare la parola di Dio tramite gli strumenti più moderni del nostro tempo.

Radio Blast è dunque un emittente web in cui si divulgano i principali messaggi evangelici, si commentano le Sacre Scritture, si dibatte su argomenti di attualità. Inoltre vi sono diversi contenuti multimediali: pdf, video, schemi riassuntivi e altro ancora.

Quindi si può mettere in pausa la trasmissione e consultare il materiale disponibile. Inutile dire che forti elementi di avventismo e di complottismo si fondono nei video e nei messaggi dell’emittente.

Fratello Giuseppe

Prima di realizzare Radio Blast, Fratello Giuseppe ha girato il mondo per predicare. L’oratore radiofonico ha 41 anni ed è stato missionario in diversi paesi del mondo. Con le sue prediche ha attraversato l’Europa, l’Asia, fino a giungere nell’America Latina.

Nel 1989, a seguito della caduta del muro di Berlino, capisce di poter finalmente attraversare i paesi dell’ex blocco socialista e per tale ragione abbandona l’India, laddove si era stanziato da ben due anni.

Secondo il sito ufficiale di Radio Blast pare che Fratello Giuseppe sia stato il fortunato testimone di una manifestazione del Signore. Dio, attraverso la sua stessa persona, pare abbia realizzato una miracolosa guarigione.

Egli non opera da solo ma al suo fianco ci sono sua moglie Deborah e ben sei figli.

I suoi obiettivi

Quali sono gli obiettivi di Fratello Giuseppe che lo hanno spinto a fondare Radio Blast? L’oratore ne è sicuro: la fine dei tempi, meglio nota come Apocalisse, è ormai vicina. E a dimostrazione di ciò, in un lungo video, questi elenca una serie di profezie, reperibili dalla corretta interpretazione della Bibbia, che si sono avverate una ad una.

La crisi economica che ha colpito gran parte dei paesi del mondo, le grandi dittature, il successo dei programmi televisivi, la persecuzione della religione cattolica, la tolleranza nei confronti di tutte le altre fedi, sono tutte le tappe della strada che porterà il genere umano verso l’estinzione.

I potenti hanno infatti siglato un patto con l’AntiCristo per poter ottenere denaro, successo, piacere. Questi però ad un certo punto lo spezzerà e farà un po’ quel che gli pare. Ovviamente per poter ottenere i risultati sperati, politici e banchieri si sono uniti nell’invisibile Nuovo Ordine Mondiale.

Per questa ragione egli ha deciso di girare il mondo e fondare Radio Blast. Tutti devono sapere, in quanto a seguito dell’arrivo della Bestia bisognerà attendere ancora qualche anno, fin quando non scenderà sul nostro pianeta Gesù Cristo che porterà con se, nel regno dei Cieli, solo coloro che si sono convertiti.

Microchip

La sfida più grande che affronta Fratello Giuseppe tramite le sue predicazioni e grazie all’uso di Radio Blast è la lotta al marchio di Satana. Secondo la sua interpretazione e quella di alcuni studiosi della Bibbia questi non apparirà sotto le sembianze del noto 666 quanto piuttosto come un derivato del moderno microchip.

I governi, grazie alle pressioni dei banchieri e dei massoni, costringeranno le persone a ricevere sulla mano destra o sulla fronte il marchio, sotto delle sembianze che in un primo momento lo renderanno irriconoscibile. Per questo egli sta predicando affinché le persone siano pronte all’occasione e lo rifiutino quando tenteranno di apporglielo.

Radio Blast: chi sono e cosa fanno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *